image contest n. 22 – Amour image 27.04.17 – VivoDiFotografia con Antonio Napoli

23.03.17 – VivoDiFotografia con Andrea Simeone


Fotografo napoletano, vive e lavora a Milano. Ha raccontato la vita di un gruppo di adolescenti giunti al momento di scegliere o meno la Camorra, nel romanzo “Recinto di Porci”, da cui una serie di spunti per il Gomorra di Matteo Garrone.

Nella fotografia ha compiuto reportage sociali a Napoli, e in giro per le città italiane, approfondendo gli ideali di bellezza, la pulsione al possesso degli oggetti, all’uso asociale dei social network, alla politica dell’infelicità.

Nato alle pendici di un vulcano esplosivo, sotto una caldera piena di magma, vive l’istante fotografico e l’importanza della vita e delle storie con la classica propensione partenopea: passione, calore, relazione, poco attaccamento alle futilità e valori superficiali. Imparare a cogliere la bellezza dell’istante, e del momento che poi non ritornerà è un retaggio importante della sua terra.

Studioso di tecniche di formazione fotografica specializzata, approfondisce una tecnica formativa che lega psicologia e fotografia: tiene workshop su Milano, Roma, Firenze, e collabora attivamente con l’agenzia Different Tools di Torino.

Stimolato anche dall’incontro con Franco Fontana, che gli ha permesso di ‘vedere l’invisibile’, continua la ricerca fotografica in varie direzioni. Gli interessa la relazione fra spazio e tempo, in una
serie di lavori intitolati “Cronotopos”, dal 2003 censisce i cimiteri della Seconda Guerra e i Luoghi della Memoria; ha svolto reportage sui resti della guerra civile a Sarajevo, e il più recente sulla festa indiana dell’Holi e le sacre ceneri versate nel Gange a Varanasi.

Si occupa di creazione d’immagine per musicisti e rapper, case di produzione, case discografiche. Ha seguito alcuni artisti per le strade di Napoli in un progetto chiamato “A Sud di Nessun Nord”.
Da alcuni anni segue equipe mediche in zone disagiate, da Bucarest fino a Calcutta, approfondendo il Bangladesh fra Dhaka e Khulna, mettendo a disposizione la sua professionalità a Onlus, associazioni, enti, missionari. Frutti di questa collaborazione sono mostre fotografiche, libri, conferenze, siti internet, iBook.

La fotografia è uno strumento di indagine, e nasce sempre da una domanda. Diventa sempre un mezzo per approfondire e guardare oltre le proprie convinzioni, le proprie idee e preconcetti, oltre la
barriera obnubilante dell’opinione. Fotografare vuol dire scrivere, domandare, conoscere, ricordare, raccontare.

Il suo sito istituzionale è www.PhNegative.com

 

The Framers – Copyright 2016 – All rights Reserved

Ex Palazzina Vigili - Cortile comunale
Via Roma, 36 - 20083 Gaggiano
P.IVA 90031440150
email: info@theframers.it